Viaggio all’Inferno

unidos post on Marzo 28th, 2014

La nostra scuola ha organizzato un’uscita didattica che si è svolta giovedì 23 aprile presso le Grotte dell’Angelo a Pertosa e la Certosa di San Lorenzo a Padula. La gita ha avuto più scopi, ma sicuramente quello prevalente è stato culturale: quest’anno, infatti, abbiamo studiato Dante e la “Divina Commedia” e all’interno delle grotte abbiamo assistito ad una suggestiva rappresentazione della prima cantica, “L’Inferno”. Ma andiamo con ordine: ci siamo incontrati al Terminal degli autobus alle ore 4:40 (che levataccia!) e siamo partiti intorno alle 5:10. L’arrivo alle grotte è avvenuto circa alle 9:30. La nostra guida è stata “Dante”, interpretato da un bravissimo attore. Abbiamo viaggiato con lui attraverso ” l’inferno” fino ad incontrare Lucifero, che non era impersonato da un attore, ma la sua figura era stata rappresentata da alcune persone che hanno voluto il male del nostro pianeta. All’uscita dalle Grotte abbiamo preso l’autobus per raggiungere il bowling dove abbiamo consumato il pranzo e ci siamo intrattenuti giocando. Successivamente siamo andati a visitare la Certosa di San Lorenzo. Qui i segni della “presenza” del santo sono innumerevoli, perché quasi ovunque ci sono immagini che lo raffigurano con la graticola e il teschio, tenuti in mano. La graticola raffigura il martirio e l’uccisione dello stesso santo: egli fu infatti arso vivo, e pare che siano famose le sue coraggiose ed ultime parole, pronunciate mentre bruciava:”Ora sono cotto, potete girarmi dall’altra parte”. Da una veduta aerea della Certosa, anche la sua forma appare come una graticola. La Certosa era riservata a monaci ricchi o ai figli cadetti dei nobili, che per prendere voti dovevano portare una dote. Il rientro è avvenuto alle 22:30 circa.
Mario Mosiello e Alessandro Di Stasi, IIA.

Le Nostre Guide. | Alle porte dell'Inferno. | La guida (Dante) ci accompagna nel viaggio. | Caronte con la sua barca. | Certosa di San Lorenzo | Certosa di San Lorenzo (giardini interni) | La classe IIA.